13 ottobre 2016

Namibia | Un viaggio incredibile

Paesaggi spettrali, un parco nazionale tra i più famosi del continente, laghi sotterranei e deserto sino alla costa. Un ambiente estremo eppure facilmente visitabile.


La Namibia è un piccolo e incontaminato paradiso turistico, dove viaggiare in tutta tranquillità. Il suo presidente uscente, Hifikepunye Pohamba, ha vinto uno dei più importanti riconoscimenti individuali al mondo: il premio Mo Ibrahim per il buon governo in Africa, destinato a un leader eletto che ha governato bene, ha innalzato gli standard di vita nel suo paese e poi ha lasciato l'incarico. Tanti e diversi tra di loro i motivi per visitare questa ex colonia tedesca, grande quasi tre volte l'Italia.

Iniziando proprio dal Deserto del Namib, il deserto che si affaccia sull'Oceano Atlantico che da il nome al paese e che si ritiene sia il più antico del mondo, l'unico dove è possibile incontrare elefanti, leoni, giraffe e rinoceronti. Assolutamente da non perdere le spettacolari dune del Sossusvlei, la cui altezza supera i 300 metri, che si trovano nel cuore del Namib Naukluft Park, il più vasto del paese e uno dei più grandi in Africa. Il momento migliore per ammirare i giochi di colore create dalle dune è l'alba. 


Là dove il deserto incontra le acque dell'Atlantico si trova lo Skeleton Coast National Park, noto per le dune che cambiano forma a seconda del vento che spira e per i numerosissimi relitti di imbarcazioni naufragate in questo impervio e freddo tratto di mare.



Windhoek, sede dell'aeroporto internazionale, conserva alcuni interessanti edifici coloniali e una insolita chiesa luterana in uno stile che si richiama al neogotico e all'art nouveau.

Una delle principali attrazioni del paese, che vanta ben il 14% del territorio nazionale dichiarato parco naturale, è l'Etosha National Park che ha come cuore il vasto Etosha Pan, una depressione salina che è quanto rimane di un antico lago oggi completamente secco. Nonostante l'aridità, il parco ospita elefanti, giraffe e leoni che i visitatori possono ammirare effettuando i safari in maniera autonoma, conducendo i veicoli noleggiati in loco lungo piste ben tenute, che portano a piazzole poste di fronte alle pozze d'acqua alle quali gli animali si abbeverano.




Tra le altre possibili mete di una vacanza in Namibia c'è il Damaraland, vasta area disabitata e selvaggia che offre alcuni tra i paesaggi più spettacolari ed impressionanti del paese. Oltre ad ospitare giraffe, kudu, orici, springbok, iene, pochi leoni e leopardi, il Damaraland è la terra degli irascibili e difficilmente avvicinabili elefanti e rinoceronti del deserto. 

 

... i consigli di viaggio


La Namibia è un paese facilmente visitabile anche dai viaggiatori che amano le formule in Fly and Drive, vista la sicurezza delle strade e la buona qualità delle strutture turistiche, assolutamente da prenotare prima della partenza. Chi invece preferisce i Viaggi di Gruppo Organizzati può affidarsi ai tour dedicati della Namibia accompagnati da guide di lingua Italiana.