15 settembre 2014

Alle falde del Kilimanjaro: la salita sul tetto d'Africa

Con i suoi 5895 metri è la montagna più alta del continente africano nonché uno dei vulcani, ormai spento, più alti del mondo e, quelle che un tempo erano le bocche eruttive, sono ora le tre vette di questo complesso montuoso: lo Shira, il più antico, il Kibo e, il più recente, il Mawenzi. Il Kilimanjaro fa parte delle Seven Summit, ovvero le sette cime più alte della terra divise per continente.




Siamo nella Tanzania nord-orientale, al confine con il Kenya, in una location solitaria bella da vedere,
sicuramente, ma il Kilimanjaro, conosciuto anche come Kibo, è una di quelle realtà che deve essere vissuta: nonostante le apparenti difficoltà ed i timori nell’avventurarsi in questa impresa, grazie alla sua conformazione, alla rete di rifugi esistente e all’organizzazione di guide, non è così inaccessibile come si possa pensare.

Campo tendato sul Monte Kilimanjaro

Tutto ebbe inizio intorno al 1860, quando le esplorazioni posero l’attenzione su questa vetta che divenne una meta appetibile per gli scalatori di ogni dove desiderosi di raggiungerne la vetta considerata dalle tribù locali dei Wa Chagga "sacra e inviolabile"

La spedizione permette di passare attraverso paesaggi differenti tra villaggi, foreste, langhe, brughiere, alti deserti in quota sino alle nevi perenni della sua cima.

Abbiamo selezionato la via migliore da percorrere per arrivare in cima tra quelle localizzate:


L'altitudine della via Machame divisa in giorni

E' la Machame Route, la meno turistica e forse la più selvaggia in quanto non ci sono strutture per l’accoglienza piuttosto campeggi e, per il pernottamento, le sistemazioni sono in tenda.

Si tratta però di un bellissimo trekking, il più panoramico, che percorre tutto il versante sud passando per dimensioni mozzafiato in continuo divenire e, tra innumerevoli saliscendi si va dalla foresta pluviale alla zona di brughiera, dalla boscaglia di erica e crecchia passando per una zona desertica semirocciosa. Sicuramente la via più da "Africa Vera" per arrivare in vetta.


Il ghiacciaio sul Kilimanjaro ( si estinguirà entro il 2030)


Ogni mese è valido per questa missione ma bisogna preventivare che, tra dicembre e marzo, è più probabile che i percorsi attraverso la foresta saranno difficili a causa delle piogge e soprattutto per la neve, motivo per cui il miglior investimento è la stagione che va da aprile a novembre.

Maggiori informazioni sull'itinerario di African Explorer: Avventura sul Kilimanjaro