14 giugno 2011

ACQUE AFRICANE

Fiumi che si perdono tra le sabbie, maestose cascate, laghi rosa intenso popolati da fenicotteri: chi ha detto che AFRICA vuol dire DESERTO e siccità?
Le acque d'Africa sono meraviglie che si estendono da una parte all'altra del continente.
In Senegal il delta del fiume Saloum è imperdibile: un labirinto di isolotti, stagni e canali popolati da centinaia di uccelli acquatici. Star indiscussa del Saloum è il lamantino e la gigantesca tartaruga liuto. Da visitare a bordo di una piroga.
Il lago Nakuru in Kenya invece, ospita circa un milione di fenicotteri, unica specie animale che riesce ad abitare le sue acque fortemente saline. Per incontrare gli ippopotami è necessario salire a nord fino a raggiungere il lago Baringo: animale per nulla timido, vi verrà incontro attratto al calar del sole dai verdi praticelli che circondano il lodge locale. Attenzione però: gli ippopotami sono animali bizzarri e irascibili!
Sempre in Kenya val la pena di visitare Saiwa Swamp nella zona di Kitale: un parco minuscolo dove si incontra la rara antilope sitatunga.
Allo Tsavo National Park, facilmente accessibile da Malindi e da Mombasa, una capanna d'osservazione subacquea si possono ammirare evoluzioni di coccodrillo o il trotto di un ippopotamo sul fondo sabbioso. Un'esperienza davvero unica!
Sempre alla ricerca dell'acqua si giunge fino al Botswana e più precisamente sul delta interno del fiume Okavango, che ogni anno invade le aride pianure del Kalahari lasciando dietro di sè una miriade di isolette coperte di vegetazione e abitate da 4000 elefanti, 35 mila bufali, 6000 giraffe e 90 mila antilopi, senza contare predatori e avifauna. L'unica area protetta del delta è la riserva Moremi ma prossimamente l'intero delta sarà incluso in un parco protetto grande quanto l'Italia.
Completiamo l'inventario delle acque africane con le notissime cascate Vittoria tra Zambia e Zimbabwe: una gola profonda 100 metri e ampia 60 solcata dalle acque del fiume e circondata da una meravigliosa foresta lussureggiante. Ultima tappa Hemanus in Sudafrica: al santuario delle balene di Walker Bay si osservano i grandi cetacei tra agosto e novembre.