14 aprile 2011

THARAKAHOSPITAL - Anche in Kenya le famiglie hanno diritto all'assicurazione sanitaria

Il Governo Keniota e la Cooperazione Italiana in Kenya sono promotori di una intensa campagna assicurativa per far fronte ai bisogni di assistenza sanitaria della popolazione. Da quest'anno, infatti, il governo del Kenya ha esteso la copertura dell'assicurazione sanitaria per le famiglie (NHIF), includendo, oltre ai ricoveri, anche le visite ambulatoriali. A fronte di un rateo annuo che ammonta ora a 3.600 KShs (ovvero 300 kshs al mese, che rappresenta il contributo per la categoria "indigents (voluntary)" appositamente introdotta dal governo per i contribuenti meno abbienti), cioe' ca. 36 €, un'intera famiglia può assicurare i propri membri per far fronte alle spese mediche, sia per gli eventuali ricoveri sia per le semplici visite ambulatoriali.

L'associazione "Un ospedale per Tharaka" promuove l’estensione della copertura assicurativa sanitaria nazionale NHIF al maggior numero di famiglie povere per consentire loro l’accessibilità alle strutture sanitarie accreditate e migliorare la gestione finanziaria dell’Ospedale St.Orsola al fine di offrire un migliore livello qualitativo dei servizi.
Il tasso di indigenza delle famiglie dl Tharaka supera il 60%, pertanto le famiglie povere sono oltre 2.500. Queste non sono in grado di sostenere l’elevato costo tariffario dei ricoveri applicato dagli ospedali pubblici e privati, come il St. Orsola, che pur offre in assoluto le tariffe minori. Sebbene il tariffario del St.Orsola Hospital sia il più basso dell'intera regione, infatti, attualmente solo il 30% dei pazienti è in grado di far fronte alle spese mediche. Spesso i conti rimangono insoluti, altre volte i pazienti pagano con quello che hanno: capre, legumi, piccole somme. La differenza è coperta solo in parte dall'attuale sistema di donazioni.
Con l'NHIF sarà possibile, con soli 36 €, stipulare un'assicurazione di un anno per un'intera famiglia, dandole accesso all' assistenza medica in un qualsiasi ospedale accreditato del Kenya, come appunto il St. Orsola Hospital. Inoltre, grazie alle tariffe nazionali unificate il St.Orsola potra' coprire anche altri costi di gestione garantendo un servizio continuo, omogeneo e auto-sostenuto in loco. Il premio assicurativo richiesto di ca 36 € annuali per ciascun capofamiglia, infatti, è in grado di garantire rimborsi che non solo danno gratuiticità ai ricoveri ma che, per ca il 50%, concorrono a finanziare la spesa corrente dell’ospedale.

Ci proponiamo, quindi, di farci carico di assicurare almeno 2.500 famiglie indigenti nei prossimi 2 anni e ci attendiamo di:
• aiutare la popolazione locale a collocarsi nella rete previdenziale
• aumentare il numero dei ricoveri ospedalieri con conseguente miglioramento delle entrate finanziarie del St. Orsola
• allocare nuove risorse nella qualità dell’assistenza ospedaliera

Assicurare una famiglia significa quindi aiutarla ad inserirsi in un sistema di previdenza sociale altrimenti ancora troppo lontano per la gente del Tharaka e allo stesso tempo garantire al St.Orsola una maggiore stabilità economica in vista di progetti futuri.

Chiunque volesse contribuire, può utilizzare il conto corrente dell'associazione , specificando la causale NHIF oppure contattare direttamente l'associazione
tharakahospital@virgilio.it per maggiori informazioni.


Il Tharaka Hospital è una struttura ospedaliera dotata di reparto pediatria, completo di neonatologia, Medicina Generale e Chirurgia per adulti, Maternità, Ambulatori per i pazienti esterni; sono presenti due sale operatorie, con sterilizzazione centrale e area scrub-up, una sala travaglio/parto, due laboratori, servizi di raggi X ed ecografia, triage.
Offre assitenza medica alla popolazione di un'area estremamente povera del kenya e sorge oggi (dal 2004) dove prima c'era il nulla.
L'Associazione ONLUS Un ospedale per Tharaka, si occupa oggi di sostenere dall'Italia la struttura www.tharakahospital.org